Vision about Connected City

In uno scenario globale che prevede 30 miliardi di dispositivi connessi alla rete entro il 2020, i Big Data saranno una leva strategica in tutti gli ambiti della società. La crescente importanza dei dati rappresenta quindi una sfida per tutti gli attori del nostro territorio, una sfida che non possiamo permetterci di rinviare, soprattutto se consideriamo che il Digital Economy and Society Index 2018 confina l’Italia al 25 posto in Europa nell’ambito della digitalizzazione.

In questo contesto, Connected City si configura come un’importante opportunità per potenziare e connettere le eccellenze pubbliche e private già presenti sul nostro territorio, valorizzando l’anima sperimentale che ha sempre caratterizzato la nostra città.

La collaborazione con Talent Garden si sviluppa in coerenza con tre obiettivi principali delle future Officine Sud delle OGR, la cui apertura è prevista per fine anno:

  • creare un polo dell’innovazione in grado di attrarre startup europee, imprese e investitori attraverso programmi di accelerazione residenti realizzati con acceleratori statunitensi in stretta connessione con fondi di venture capital;
  • favorire l’accesso delle piccole e medie imprese a competenze e tecnologie nell’ambito degli Smart Data grazie alla collaborazione con il Politecnico e l’Università di Torino;
  • mettere i big data al servizio della filantropia, creando il primo centro europeo dedicato a questo settore in collaborazione con la Fondazione

In un mondo in cui più del 50% della popolazione risiede nelle metropoli, diviene fondamentale il miglioramento della qualità della vita dei cittadini. In questo contesto, i Big Data, gli algoritmi predittivi e l’intelligenza artificiale saranno elementi chiave per rispondere al meglio alle nuove esigenze della società e alle più importanti sfide globali da affrontare.

Siamo felici che le OGR siano la casa da cui prende avvio il progetto Connected City e Torino la città in cui TAG ha deciso di sviluppare questa prima sperimentazione.