Chi è Ferrovie dello Stato Italiane

La mission principale del gruppo Ferrovie dello Stato è focalizzata sull’ampio concetto di mobilità intermodale.

Con il nuovo Piano Industriale 2017-2026, il Gruppo ha rinnovato e rafforzato la sua ambizione di realizzare opere e servizi di trasporto in grado di creare valore per la collettività in modo duraturo.
La nuova strategia fa leva su mobilità integrata, logistica integrata, integrazione fra le infrastrutture sia ferroviarie sia stradali, sviluppo internazionale, digitalizzazione.

Attraverso un percorso di crescita nel rispetto dell’ambiente e del territorio, l’azienda ha intrapreso un imponente programma di interventi destinati ad accrescere sensibilmente la dotazione infrastrutturale italiana e a fornire servizi sempre più qualificati e diversificati, all’insegna dei principi di etica e sostenibilità. Il Gruppo basa la sua azione sulla ferma convinzione che solo la ricerca di un equilibrio tra aspetti economici, sociali e ambientali possa portare a uno sviluppo solido e duraturo dell’azienda e del Paese.

Ambito:

La piattaforma, basandosi su dati relativi alla mobilità intermodale, deve essere in grado di:

  • consentire ad algoritmi di AI e Machine/Deep Learning di individuare criticità e proporre soluzioni condivisibili;
  • proporre sistemi di data visualization che possano essere utilizzati dai decisori della pianificazione del trasporto e logistica in area urbana permettendo l’adozione di modelli data-driven decision making

Insomma,  una specie di mappa di densità dei flussi di traffico, ma legata ai singoli passeggeri, alle proprie necessità, che supporti l’individuazione di azioni atte a superare le criticità rilevate.

Challenge:

Raggiungere, tramite la sopra citata platform da realizzare, un monitoraggio costante di questi flussi di movimento delle persone per ottimizzare corse ed orari, allo scopo di individuare e risolvere criticità di mobilità altrimenti impossibili da scoprire. L’obiettivo è raccogliere i flussi di mobilità sia dei mezzi collettivi (es. treni, bus, ecc.) sia privati (es. macchine, ecc.) sia privati in sharing (es. car sharing, bike sharing, ecc.) e consentire l’analisi e la possibile l’individuazione di azioni atte a superare le criticità rilevate.

Contesto:

Tre tipi di necessità:

1) monitorare i flussi di mobilità in modalità real-time / near real-time

2) risolvere criticità di mobilità legate al manifestarsi di determinati eventi o legate a determinati orari;

3) risolvere criticità di mobilità legate alle eventuali carenze nei servizi presenti.

Got a project idea?

In collaborazione con:

With patronage of
Main Partner
Media Partner
Supporters